Casale Pelliccioni

A cura di Marcello Maggi.

Il Casale Pelliccioni appartenne all’ordine dei Padri di Sant’Antonio in Viennese (da Vienne in Francia dove si trovava l’Abbazia di Sant’Antonio).

Inizialmente il fabbricato era chiamato “Torretta dei Fedeli”e dal momento dell’acquisto l’edificio subì varie modifiche e ampliamenti realizzati in due fasi distinte.

La prima è riconducibile al 1680, quando la Torretta viene trasformata in casale. La seconda campagna di interventi va dal 1734 al 1737 e trasforma il casale in una vera e propria residenza estiva dalle linee eleganti: un edificio a due piani con uno splendido portico con archi inquadrati. Dopo i Padri Viennesi la proprietà passerà alla famiglia Aureli e successivamente alla famiglia Pelliccioni.

Facebooktwittergoogle_plusmail