Gnocchi lunchi

Pé fa li gnocchi lunchi ‘n ciò tanta spesa,

perché s’ammassanu acqua, farina e ‘na gria de sale.

Piuccertu te ce vò l tempo pé alloncaj;

e ci tè da tenè la mani.

Dalla allocca rossa che si è ammassata,

se veu piano mani, mani pallocchette più piccole:

la pallocchetta de pasta la tini co’ la mancina e co’ la ritta

la ve sfilennu comme ‘n bucatino ‘n po’ rossu

o ‘na mezza sita ‘n po’ più piccola ( pé erregolasse co’ la mesura)

se ci pii la mani, lu gnoccu più sta a più s’allonca e pe’ nu’ fajiu appiccicà,

lu ve ‘ncrespenno rentro a ‘na maniata de farinella.

“Li gnocchi lunghi so boni co’ lu sugu de ciammaruche, de vallozzi e de castratu, ma pure se li fa co’ la carne trita te licchi li baffi !! ”

 

 

Da “Le Donne del Vicolo“, Opuscolo 2000

Facebooktwittergoogle_plusmail